Perché tento di spalare la montagna di merda?

Su un salotto buono si discuteva di darwinismo attivo (ovvero non impedire ai cazzari di concorrere per i darwin award, anzi agevolarli):

Ho deciso questa mattina di passare al darwinismo attivo. Ovvero di adottare come politica del blog una politica che dice piu’ o meno questo: “se sei stupido, prima o poi creperai. Ma se io ti aiuto a fare qualcosa di stupido, o non ti fermo quando vedi che lo fai,  creperai molto prima”. Si tratta sempre di Darwinismo, ma di un particolare tipo: quello che intende dare una “manina” al meccanismo di selezione naturale. In pratica, e’ come dire che se sei un seguace del Balconing, io ti diro’ che esiste il “Dry Balconing”, ovvero lanciarsi dal balcone dentro una piscina VUOTA.
[fonte: http://www.keinpfusch.net/2014/02/darwinismo-attivo.html]

Premetto che condivido perfettamente il manifesto “pro darwinismo attivo” ma con una chiosa: “la pratica del darwinismo attivo NON deve aumentare i rischi di far rimanere secco anche il sottoscritto”.

Uno vuol praticare il dry balconing per avere 12.345 like su iotubo? benissimo, sia liberissimo di farlo, anzi son pronto anche ad installare un trampolino sul balcone del VII piano e disegnare un bersaglio nella piscina, purché non lo pratichi quando sotto, nella piscina vuota, ci sto io, o qualcun’altro, a giocare o a prendere il sole. Vuole provare l’ebbrezza di correre a 160 km/h con in corpo una intera bottiglia di nepente ? Ci fosse una ragionevole certezza che la corsa in auto del tizio finisca o senza gravi conseguenze (peccato!) o contro qualche bel pilone in cemento oppure (si fottano gli ambientalisti) qualche robusta pianta di eucalipto o di pino marittimo sarei prontissimo a sopportare il disagio di un eventuale ingorgo causato dal dover pulire la strada dai resti dell’incidente anzi sarei pronto a pagare il nepente. Però siccome è molto più probabile che la corsa del tizio finisca contro qualche altro povero cristo che non c’entra niente(1) ritengo sia meglio impedirgli di vincere il darwin award(2) in quel modo.

Ecco perché intervengo e “tento di spalare la montagna di merda”, per evitare che, franando, la merda copra anche me. Gli interventi che faccio nelle discussioni con antivaccinisti e cazzari vari non sono per convincerli (impresa improba) ma per non lasciare il palcoscenico solo a loro, i messaggi son destinati a coloro che “si mettono solo adesso all’ascolto”. Se si lascia il palcoscenico solo ai cazzari si rischia una stamin(c)a 2.0, ignoranti che pressano il ministero affinché venga finanziata la cura “piscio di serpente based” del santone di turno promossa dalla TV.  Tre milioni di euro spesi(3) per confermare, per la (N+1)-esima volta l’inefficacia del piscio di serpente sono tre milioni che la sanità non può spendere per medicinali più utili.  Vietare la SA, dietro pressioni di una opinione pubblica imbrogliata da immagini decontestualizzate o tratte da film horror, significa rallentare la possibile scoperta di una cura per malattie ad oggi non ancora curabili.

Quindi la risposta non è altruismo verso gli aspiranti vincitori di darwin award ma puro e semplice egoismo. In certi casi il salvataggio del proprio culo, purtroppo, costringe, causa sfiga imperfetta, a dover intervenire attivamente per il salvataggio anche del culo degli idioti. Uno spiacevole effetto collaterale.

PS

Comunque intervenendo ti eserciti a riconoscere le fallacie logiche, un poco nella dialettica e ogni tanto ti fai quattro risate di cuore a leggere certe bojate come il movimento animalista per l’abolizione dell’esperimento del gatto di schrödinger o perle come questa:

io credo che bisogna ragionare un attimo sull’utilità dei vaccini,
numeri a parte. 
[qui]

PPS

Si, grazie ad una convenzione del NWO firmata da Aggio in persona, ho anche la tessera del CICAP in puro bario… 🙂

(1) Sono stato passeggero di una automobile, centrata da un imbecille, bevuto, che a tutta velocità ha bruciato un semaforo. Non è stata una esperienza piacevole.

(2) Infatti la morte a causa di incidenti stradali non viene premiata dai darwin awards, salvo casi di idiozia eclatante.

(3) In realtà solo stanziati al fine di costringere il guru a scoprire le carte e rivelare il bluff.

 

Annunci

10 pensieri su “Perché tento di spalare la montagna di merda?

  1. Certo che affermare di affrontare un problema “numeri a parte”,cioè senza considerare la realtà,è una bella dichiarazione di idiozia.
    Stai elaborando un Test Darwin per candidati all’eliminazione?:-)

    Mi piace

  2. Anche io ti sono vicino nella battaglia, ma sono sempre più in procinto di mollare. Ormai l’ignoranza è un punto di vista che ha pari dignità.

    Mi piace

    • Come ho già scritto è stupido fare una lotta contro l’ignoranza, quello che serve è una lotta per prevenire i danni che l’ignoranza può causare a noi. Il darwinismo attivo è un ottimo sistema, a patto che non sia necessario fare i kamikaze per agevolare gli aspiranti vincitori. Imho la soluzione migliore è quella sulla falsariga di vegania, descritta dall’amico kurdt. Permettere a animalari, antivaccinisti, sciakimisti di vivere nel loro eden senza la cattiva medicina, senza la pessima scienza, e girare la testa dall’altra parte quando arriva lo zio charles. Quello che vorrei evitare è che si trasformi l’italia nel loro eden e (AND logico) non sia permesso espatriare… 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...