toh, la magistratura si occupa anche di caccia alle streghe…

Articolo, del fatto quotidiano, abbastanza inquietante.

da: http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/23/vaccini-la-procura-di-trani-apre-uninchiesta-su-possibile-connessione-con-autismo/923396/

Vaccini, procura di Trani apre inchiesta su possibile connessione con autismo
Gli accertamenti sono partiti dopo la denuncia dei genitori di due bambini ai quali è stata diagnosticata dai medici una sindrome autistica che, secondo le denunce, potrebbe essere stata causata proprio dai vaccini. L’ipotesi di reato contro ignoti è di lesioni colpose gravissime

La Procura di Trani ha avviato un’indagine conoscitiva, quindi senza indagati, sulla somministrazione del cosiddetto vaccino “raccomandato” (contro il morbillo, rosolia e parotite). L’inchiesta è condotta dal pm Michele Ruggiero ed è stata delegata ai carabinieri del Nas. Gli accertamenti sono partiti dopo la denuncia dei genitori di due bambini ai quali è stata diagnosticata dai medici una sindrome autistica che, secondo le denunce, potrebbe essere stata causata proprio dai vaccini. L’ipotesi di reato contro ignoti è di lesioni colpose gravissime. Lo scopo dell’inchiesta è capire se esiste una correlazione tra l’insorgere della sindrome e la vaccinazione. I bimbi interessati hanno circa tre anni. In Italia ci sono state diverse sentenze di condanna da parte di tribunali che hanno riconosciuto il nesso di causalità.

La correlazione tra vaccino e autismo resta, per ora, un punto interrogativo. E, anche se sono passati diversi anni da quando gli studi che legavano i vaccini all’autismo sono stati ritirati dalle stesse riviste che li hanno pubblicati perché frode deliberata, ancora oggi si vedono gli effetti di quella campagna denigratoria, come nel caso dell’epidemia di morbillo dell’anno scorso in Gran Bretagna, che ha fatto anche un morto. A ribadire l’assenza di un legame è tornata l’Oms, che nel suo ‘vademecum’ pubblicato sul sito alla fine dell’anno scorso ha raccolto le principali domande sulla malattia. ”I dati epidemiologici disponibili non mostrano nessuna evidenza di correlazione tra il vaccino trivalente per morbillo, rosolia e parotite e l’autismo, e lo stesso vale per ogni altro vaccino infantile – si legge -. Studi commissionati dall’Oms hanno inoltre escluso ogni associazione con gli adiuvanti al mercurio usati in alcune formulazioni”. (…)

Grave per tutta una serie di motivi mica da ridere.

1) Grave che la magistratura indaghi su una vicenda già analizzata e per la quale ci sono molti articoli scientifici che dimostrano che il legame fra vaccini e autismo è una bufala. Che una procura non creda a tali articoli ma voglia che i NAS indaghino ulteriormente è benzina per tutti i fuffari antivaccinisti del complotto nazipedoterrosatanista di big pharma. Si rischia di alimentare una psicosi inutile che, ad esempio, a Manhattan(1) ha creato un focolaio. Nell’ultima epidemia in italia, in campania, il morbillo aveva portato a 600 ricoveri ospedalieri, 15 encefaliti e 6 decessi (fonte: Stradeonline).

2) Che una procura, aprendo un procedimento di tal tipo dimostri a una plateale ignoranza scientifica, e neppure un minimo di buon senso di contattare uno o due esperti della materia per avere un parere ufficioso e valutare se sia il caso di aprire un indagine o archiviare la denuncia visto che porterebbe l’indagine immediatamente in un vicolo cieco. Aggiungendo ulteriori rischi ad una azienda che vorrebbe investire in italia. E se un domani, per ipotesi, i nas sequestrassero tutti i cellulari della ACME, con gli ovvi danni del caso, perché, secondo una denuncia del signor Tonteddu Konk’e’ Linna(2), le radiazioni da loro prodotte emanano karma negativo che gli impedisce di vincere alla lotteria italia?

3) Già dopo la sentenza dell’aquila la comunità scientifica internazionale ha protestato per una sentenza scientificamente illogica e campata per aria, per stamina idem, continuiamo la serie

4) C’è anche la questione delle risorse impiegate, non credo che a Trani non ci siano altre cause pendenti e altri procedimenti più urgenti? che i nas non abbiano nulla di meglio da fare? Ci si lamenta per la scarsità di risorse e poi si buttano fuori dalla finestra i soldi in indagini, diciamo, alquanto inutili.

Serve urgentemente una riforma della giustizia, serve un sistema per stoppare i PM che vogliono aprire indagini senza né capo e né coda, serve una verifica terza della qualità del lavoro dei periti e la possibilità di cassare inappellabilmente sentenze basate su perizie campate per aria.  Altrimenti si finisce male, molto male.

PS

La terra è ferma ed il sole ci gira intorno. Lo dimostra una sentenza della magistratura (cfr il caso Bellarmino contro Galilei).

(1) Manhattan, New York, non uno slum di Calcutta o un sobborgo di  Bujumbura (capitale del Burundi). Alla faccia di tutti quelli che sostenevano che i virus si erano suicidati solo per il miglioramento delle condizioni igieniche.

(2) Letteralmente “Tontolone testa di legno”.

Annunci

3 pensieri su “toh, la magistratura si occupa anche di caccia alle streghe…

  1. Non sono un avvocato, magari dopo una denuncia di quel tipo è obbligatorio per la procura disporre ulteriori indagini.

    Comunque, non illudiamoci. La magistratura si è già pronunciata sul caso vaccini-autismo toppando alla grande, quindi temo che si aggiungerà un altro caso simile all’Indiana PI Bill (storica legge di fine ottocento dove lo stato dell’indiana forzava il pi greco a 3.2)…

    Sulla scienza applicata alla giustizia è interessante questo articolo girato qualche tempo fa sul blog di Mattia….

    Mi piace

    • Da quello che so, neanche io sono avvocato, in caso di denunce manifestamente infondate, la magistratura può decidere direttamente per l’archiviazione. C’è anche da dire che le indagini preliminari sarebbero da fare in silenzio; il magistrato riceve la denuncia, senza pubblicità procede a consultare qualche esperto dei NAS o esterno e verificato che il fatto non sussiste, non esistono prove della correlazione vaccini-autismo, decide per l’archiviazione. E all’esterno non esce niente. In questo caso temo invece una indagine mediatica utile a finire sotto i riflettori. 😦

      PS
      Per amor di precisione l’ “Indiana PI Bill” non è stato mai approvato ma la proposta di legge non è stata mai ritirata, è ancora in attesa di discussione. 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...