reddito di cittadinanza e spirale inflattiva

Per tornare a far parlare di sé, silvio tira fuori una reductio ad hitlerum che riguarda i figli mentre il buon beppe tira fuori un testo surrealista sul reddito di cittadinanza. Testo che viene efficacemente smontato da “la voce idealista” http://lavoceidealista.wordpress.com/2013/11/10/boiata-colossale-riproposta-il-reddito-di-cittadinanza/ e dal movimento caproni http://movimentocaproni.altervista.org/blog/reddito-di-cittadinanza-o-quasi/ che, in pratica, mostrano come le cifre siano inventate.

C’è anche un altro aspetto del reddito di cittadinanza che, a mio avviso, non è stato sviluppato, forse anche perché bastano le semplici cifre a dimostrare quanto la proposta sia farlocca, ovvero il rischio che l’introduzione di un reddito di cittadinanza causi una spirale inflattiva ed una riduzione del potere d’acquisto della moneta.

Da dove nasce l’inflazione? far si che ogni persona di un nucleo familiare abbia, in media, un reddito di almeno 600 euro netti significa:

  1. aumentare il quantitativo di moneta circolante.
  2. far si che chiunque abbia un reddito da lavoro dipendente pari o leggermente superiore a 600 euro netti, immaginiamo ad esempio una cassiera part time al supermercato(1), avrebbe convenienza a perdere il lavoro e vivere del reddito di cittadinanza. Tanto per dare un po’ di cifre la mensilità media netta di chi prende un lordo di 1200(2) euro è pari a circa 800 euro, quindi se il tipo spende in un mese più di 100/150 euro per il trasporto diventa conveniente il reddito di cittadinanza.
  3. A causa di [2] quindi si dovranno alzare le retribuzioni dei lavoratori di bassa qualifica altrimenti molti troveranno più conveniente il reddito di cittadinanza. Conseguentemente si dovranno alzare tutte le retribuzioni, non puoi pagare un capocommesso pochi euro in più rispetto ad una aiuto commessa. E i soldi per questi aumenti da dove salteranno fuori? Ovviamente saliranno i prezzi, ovvero inflazione.
  4. Conclusione se oggi con 600 euro compri un quintale di mele tra un anno con 600 euro ne compri solo 250 25 Kg, il denaro ha perso potere d’acquisto.(3)

E c’è anche un altro effetto deleterio sull’economia:

  1. Siccome i percettori di reddito di cittadinanza dovrebbero essere usati in lavori socialmente utili, pulizie, giardinaggio, facchinaggio per i comuni, le aziende che fornivano tali servizi non potranno più lavorare per gli enti pubblici. Con la logica conseguenza di un loro ridimensionamento, chiusura di parte del mercato e riduzione del gettito fiscale da parte loro.
  2. Come convinci un giardiniere o un addetto alle pulizie con il reddito di cittadinanza a lavorare bene? nel caso dei privati c’è sempre la possibilità di licenziamento o penalizzazioni, nel caso di reddito di cittadinanza che leve hai a disposizione?
  3. Risultato: avrai gli enti pubblici infestati da personale con bassa scolarizzazione e bassa capacità lavorativa da mantenere, alti costi e scarsi benefici.

Conclusione, un ritorno all’epoca d’oro degli anni ’70 dove il salario era una variabile indipendente e tutti avevano diritto a tutto, e nessun Craxi all’orizzonte per salvarci da noi stessi ed evitare di diventare lo zimbawe (o la thailandia) d’europa.

(1) Secondo il CCNL del commercio http://www.federpmi.it/attachments/article/79/REVISIONE%20CCNL%20TERZIRIO%20CIFA%20-%20CONFSAL.pdf una cassiera (IV livello) ha un lordo tabellare di 1455 euro. Con un part time la 50% il lordo scenderebbe a circa la metà. 723 € circa. Un lordo di 723 è un netto di circa 570.

(2) Sempre secondo il CCNL del commercio un operaio non qualificato (VI livello) ha una mensilità lorda tabellare di 1274

(3) Quello era il meccanismo perverso della scala mobile che ha causato, in italia, inflazione a due cifre.

Annunci

3 pensieri su “reddito di cittadinanza e spirale inflattiva

  1. Guarda che c’è un refuso: “Conclusione se oggi con 600 euro compri un quintale di mele tra un anno con 600 euro ne compri solo 250 Kg, il denaro ha perso potere d’acquisto.(3)”
    Casomai prima ne compri un quintale, poi solo 60-80kg, no? Quella là è una DEflazione ed anche piuttosto cattivella…. “solo” del 250%

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...