ma i professori lavorano poco 2.

Nel corriere della sera c’è una discussione su quale sia il reale carico orario di un docente, c’è stato un articolo pubblicato da alcune docenti di una scuola media (primaria di I grado) milanese con annessa tabella per il calcolo delle ore di lavoro.

l’articolo: http://www.corriere.it/cronache/12_dicembre_01/il-lavoro-di-noi-prof-bruzzone_621b5796-3b8e-11e2-97b1-3dd2fef8db49.shtml

la tabella: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2012/12/01/pop_prof.shtml

Da ex docente posso dire che quella tabella è stata pesantemente gonfiata. Per molte attività come i colloqui con i genitori è stato scelto il massimo teorico possibile quando in realtà per i colloqui infrasettimanali vengono impiegate 3/4 ore e solo per casi veramente problematici, nessuno vieta di usare quelle 30 di quelle 34 ore settimanali a disposizione per correggere i compiti o preparare le lezioni.

Anche la preparazione delle lezioni e la programmazione è stata stimata abbondantemente per eccesso, spesso basta aggiornare o modificare leggermente il lavoro fatto gli anni precedenti. Potrebbe essere sensato se il docente si trova ad insegnare una nuova materia in un nuovo indirizzo, ma in tal caso sarebbe solo per un anno e basta.

Strano anche il conteggio delle ore fatte per correggere i compiti e le prove individualizzate degli studenti, nella tabella prospettano il caso di un docente che insegni 2 materie in 3 classi, quindi o sono 3 ore a materia oppure ha una materia da 2 e una da 4 ore in ogni classe. In entrambi i casi le materie con così poche ore non sono tenute ad avere lo scritto, quindi inserire la correzione dei compiti scritti è una forzatura.

Inoltre non è detto che chi prepari i viaggi di istruzione debba anche preparare e correggere gli scritti dell’esame, quindi direi che la stima di 1.759 ore sarebbe da ridurre almeno di un buon 40%. arrivando ad una cifra di 1.056 ore settimanali un carico di lavoro di circa 30 ore settimanali nelle 34 settimane di lezione, con 18 settimane di ferie.

Conclusione: siamo abbastanza lontani dagli orari di un funzionario pubblico (36 ore settimanali di lavoro per 46 settimane e 6 settimane di ferie).

Quel conteggio più che il calcolo di un carico orario  standard alla fine è un massimo teorico praticamente impossibile da raggiungere.

PS 1 il caso prospettato nella tabella è strano: prevede un docente che insegna due materie in tre classi ognuna con 30 alunni di cui 2 casi problematici da richiedere l’intervento di educatrici. Una prospettiva alquanto pessimistica.

PS 2

la tabella non tiene conto del lavoro destinato ai progetti e dei coordinatori di classe

ed è anche giusto visto che entrambi sono pagati extrastipendio e nessun docente è obbligato a partecipare ai progetti o fare il coordinatore di classe.

Un pensiero su “ma i professori lavorano poco 2.

  1. io sono scemo e quindi inaffidabile,però tutto questo lavoro nella scuola non lo vedo se non su base volontaria(e onestamente di volontari ne vedo pochi)ma anche chi con la passione e la forza di volontà sopperisce e compensa è colpevole visto che non fa nulla per eliminare un sistema che lo sfrutta.
    mi dicono che sono poche mele marce,ma se così fosse il sindacato sarebbe in prima fila per inserire un reale controllo del merito nel lavoro del docente,e così non sembra,ho due figli e sopratutto nelle medie inferiori è un fiorire di qualunquismo ecosociale ed incapacità sparsa una purea maleodorante di demotivazione che colpisce sia i docenti che i loro alunni,un limbo soffocante in cui si perde tempo gonfiando le giornate di vuoto pneumatico colorato(una enciclopedica fissa per i disegnini e i cerchietti,ma che è?).
    Se veramente odiassero tutto questo non discuterebbero 4 miserabili ore settimanali,ma la dignità del lavoro a cui evidentemente non credono più.o probabilmente, in cui non hanno mai creduto.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.