capire equitalia

Scoppia un altro petardo dentro equitalia e riparte la polemica. Grillo scrive:

“«Se Equitalia è diventata un bersaglio – ha scritto Grillo – bisognerebbe capirne le ragioni oltre che condannare le violenze. Un avviso di pagamento di Equitalia è diventato il terrore di ogni italiano. “

Equitalia non è altro che la risposta del governo al desiderio, urlato tante e tante volte, di colpire con efficacia l’evasione fiscale; fino a ieri si chiedeva, ad ogni piè sospinto, che gli evasori venissero

scorticati vivi e messi sotto sale per far piacere al Signore

Ad ogni finanziaria si parlava di colpire l’evasione, punire gli evasori, colpire l’evasione fiscale. Politici, sindacalisti e cialtroni vari parlavano della lotta contro l’evasione fiscale come la panacea di tutti i mali e giù dal palco tanti criceti applaudivano.

Beh signori: un commerciante che non batte lo scontrino è un evasore, un dentista che non rilascia fattura è un evasore, un datore di lavoro che non versa i contributi previdenziali dei dipendenti è un evasore, un professore che fa ripetizioni in nero è un evasore, un cassaintegrato che lavora in nero è un evasore. Se si chiede di scorticare vivi gli evasori si chiede di scorticare vive le brave persone di cui sopra.

Chiedere di contrastare l’evasione e contemporaneamente chiedere la chiusura di equitalia significa chiedere di non lottare contro l’evasione fiscale, di avere leggi draconiane e di non applicarle ? E che senso avrebbe, a parte far sentire fesso chi le rispetta ?

Il problema dell’italia non è equitalia è una pressione fiscale eccessiva ed un regime fiscale che definire demenziale è poco, prendersela con equitalia senza affrontare i problemi reali significa semplicemente tentare di mascherare i sintomi per evitare di curare la malattia. Significa voler evitare di mettere mano alla politica fiscale ma ridurre la pressione in via ufficiosa chiudendo gli occhi su tante piccole evasioni. La solita non soluzione all’italiana.

2 pensieri su “capire equitalia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.